IN OLTRE 170 ALL INCONTRO DELLE TRE A San Tomaso goriziano sempre extra - foto

Didascalie: Si canta il Va' pensiero Estratti i premi della lotteria Sara col nonno Mario Longo Bianca Di Luciano che tanto si prodiga per la lotteria Mantenendosi fedele ad una tradizione annualmente rispettata, domenica 15 dicembre la comunita giuliano-dalmata si a riunita a Gorizia per lo scambio degli auguri natalizi e di avvio dell'anno nuovo. Nell'incontro gli esuli di Pola hanno festeggiato il loro patrono San Tomaso, spostato nel calendario liturgico a luglio, ma conservato nella memoria della popolazione dispersa nell'antica collocazione fra San Nicola e Natale, per una continuità dei sapori di festa, un tempo motto modesti, ma sempre tanto cari. L'incontro si a aperto alle 11 alla Chiesa dei Cappuccini con la celebrazione della messa, accompagnata dal coro Monte Sabotino. Quindi nelle sale del ristorante Kappa, gestito dal polese Michelini, il convivio, con la consueta festosita e cordialità del ritrovarsi, proveniendo da più parti. Infatti fra gli oltre centosettanta partecipanti, molti gli arrivati da vari luoghi della regionse e del Veneto, ma anche da citta più lontane. Sino a porneriggio inoltrato Ia festa conviviale, contrappuntata da un complesso musicale (ha cantato alcuni motivi, gentilmente offertasi, Elena Clementi) a con il corollario d'una lotteria con tantissimi premi grazie alla generosità anche di alcune ditte goriziane. Hanno offerto doni: Antonini, Orlando, Model, Perosa, la profumeria Katia, le Oreficerie Snidersich e Sciomenta. II presidente del comitato giuliano-dalmata Edo Apollonio, in un intermezzo, ha porto il salute e l'augurio ai presenti, seguito da Ada Merni Morico che ha compendiato tl lavoro degli organizzatori per rendere lieto l'appuntamento di tanta gente dispersa. Un gruppo dell'ultima « mularia” di Pola che sera riunita quest'estate sul Garda ha fatto dono al nostro settimanale d'un Fax per migliorare le comunicazioni con i lettori sparsi per tutta Italia. Ha concretizzato l'iniziativa il rag. Giorgini, che vive ed opera in Friuli, e l'ha solennizzata il medico prof. Vallini che svolge la sua attività tra Rovigo e Ferrara. So no stati particolarmente festeggiati i coniugi Berti, novantenni giunti da Trieste, ma sempre in gamba. La moglie Pina fu a Pola negli anni Trenta fra le prime praticanti il motociclismo, partecipando ad incontri e raduni in tutta la Venezia-Giulia. Alle 16.30 in un'altra sala il polesuleo Bruno Fonda, venuto da Monza, ha proiettato i suoi filmati su Pola e sull'Istria che hanno gia fatto il giro del mondo. L'incontro e stato promosso ed organizzato dalle tre A goriziane: l'associazione degli esuli adriatici, l'apocalisse degli amici di Pola improntata all'allegria e l'Arena di Pola, che entra nel 45.mo anno di uscita settimanale a Gorizia.

Dal numero 2719

del 04/01/1992

pagina 1