Cronache di Pola e dell' Istria - foto

Didascalia: Fasana dove il prof. Koch effettuò delle ricerche 1901 3 gennaio Il freddo. Dopo la burrasca dell'ultimo dell'anno siamo piombati nel più rigido inverno, per quanto il cielo si mantenga sereno e il sole faccia del suo meglio per intiepidire l'aria. Il termometro stamane alle 7 segnava alla Specola centigradi 4,3 sotto lo zero. 4 gennaio Freddo eccezionale. Come risulta dal bollettino metereologico della Specola, sta-mane alle 7 la temperatura discese a gradi 6,8 sotto lo zero. 12 febbraio La Giunta Provinciale dell'Istria a Parenzo ha ricevuto dalla Direzione delle ferrovie il progetto d'orario della nuova linea a scartamento ridotto Trieste-Parenzo. Partenza da Parenzo alle 5, arrivo a Trieste alle 11,40; partenza da Trieste alle 15,20, arrivo a Parenzo alle 21,50. 22 febbraio Movimento telefonico. Durante lo scorso mese si ebbero a Pola 6444 colloqui in città e 167 con Fasana e Brioni. 7 marzo Il prof. Koch a Brioni. Il prof. dott. Roberto Koch si recherà fra breve alle isole Brioni per studiare la febbre intermittente e per stabilire, dai risultati delle sue ricerche, le misure per migliorare le condizioni sanitarie delle isole. 13 marzo Rinvenimento di una tomba antica. Al Monte Castagner n. 334 (Pola) certo Giovanni Giurgiovich, scavando nel suo fondo, rinvenne una tomba antica con dentro uno scheletro umano. Sul fianco della cassa di pietra stanno incise le parole CER. OPS. ed in testa della cassa le parole G. CAESARI PALASI. 14 marzo Il prof. Koch a Fasana. Ieri a Fasana si riunirono al prof. Koch ed ai suoi colleghi medici Frosch, Elsner e Bludau l'assessore provinciale dott. Cleva, giunto appositamente da Parenzo ed i medici di Pola Schiavuzzi, Manerini e Bossi. Gli otto medici si divisero a due a due e precisamente con ogni medico tedesco un medico comprovinciale ed andarono per le case di Fasana a prendere delle prove di sangue agli abitanti; dall'esame delle quali il prof. Koch continuerà poi gli studi. Ieri vennero prese 350 prove e venne statoilito che a tutti gli abitanti ne vengano prese di simili per avere una base larghissima di studi. 15 marzo Pioggia di sangue a Pola. Anche a Pola, nella notte tra sabato e domenica scorsa, cadde la cosidetta pioggia di sangue. Il dott. Schiavuzzi la esaminò al microscopio e la trovò formata da particelle di quarzo e di porfido di tinta più o meno intensamente rossa e di parecchie fibre vegetali, assomiglianti ad alghe microscopiche. Sarebbe esclusa la provenienza da un vulcano, e potrebbe ammettersi che forse la sabbia finissima fosse stata tolta da un ciclone in una posizione ove essa abbondi. 17 marzo Col primo di aprile verrà aperta una i. r. stazione telefonica a Porer in congiunzione colla rete telefonica dello Stato. La tassa per ogni colloquio da Pola a Porer (stazione semaforica) e viceversa fu fissata a cent. 20. 23 marzo Viene fondata a Pola la Banca Popolare con un capitale fino a 300 mila corone da azioni di 50 corone l'una. 12 aprile I nuovi magazzini militari. In relazione al deliberato preso dalla civica rappresentanza nell'ultima seduta, col quale veniva accettata una convenzione col principe Wrede di Vienna allo scopo d'impedire che i nuovi magazzini delle sussistenze militari venissero edificati alla Valle del Ponte, quest'oggi ha luogo una commissione sotto la presidenza di S. E. il Viceammiraglio Hinke per stabilire se i fondi proposti al Ministero della Guerra, siti in vicinanza della stazione ferroviaria lungo la via Dignano, si prestano per la costruzione dei progettati magazzini. Da informazioni attinte abbiamo motivo di ritenere che i conchiusi della commissione suoneranno favorevoli alle aspirazioni del Comune di Pola e che i terreni della Valle del Ponte potranno essere usufruiti per la costruzione di abitazioni moderne e per la prosecuzione del parco. 13 aprile Automobile elettrico. Ieri venne provato per la prima volta l'automobile elettrico destinato per l'i. r. Arsenale e precisamente per il servizio del Comandante dell'Arsenale. L'automobile è fornito di accumulatori elettrici e corre soltanto sul binario: fece buonissima impressione. L'automobile fu costruito dalla ditta Siemene e Haljke di Budapest, filiale di Vienna; per caricare gli accumulatori ci vogliono un paio d'ore e con una carica si possono percorrere in pieno quindici chilometri. 13 aprile Ancora sui magazzini delle sussistenze militari. L'esito della commissione, che ebbe luogo ieri sotto la presidenza di S. E. il Viceammiraglio Hinke, riuscì favorevole al Comune. Devesi ormai ritenere abbandonato il progetto di edificare i magazzini nella Valle del Ponte, dacchè le autorità mediche militari si dichiarano decisamente contrarie all'erezione dei medesimi in quella località. La commissione proseguirà i lavori nella settimana ventura e prenderà in disamina il progetto proposto dal principe Wrede. 13 aprile L'acqua a Stignano. I giorni scorsi furono giorni di festa per Stignano in quanto che, anche per quella borgata, fu felicemente risolta la questione d'approvigionamento dell'acqua potabile. Ad una profondità di 42 metri in un pozzo scavato tutto nella roccia viva, dopo un lavoro di oltre un anno, una mina aperse una vena ricchissima di eccellente acqua potabile. Quanto prima verrà installata una pompa a mano ed i stignanesi, che finora dovevano fare una lunga strada per provvedersi di acqua potabile, avranno sul loro villaggio un pozzo abbondantemente fornito. 13 aprile Collisione in porto fra una torpediniera e un piroscafo. Ieri mattina l'i. r. torpediniera Flamingo si recò a fare le prove di bussola e, dopo aver eseguito il controllo della medesima, ritornava all'arsenale quando appunto il piroscafo del Lloyd «Danubio» usciva dal porto. Il comandante della torpediniera si accorse ché la collisione era inevitabile, ordinò tutta forza indietro, ma non fece in tempo di evitare lo scontro; la prora della torpediniera cozzò nel fianco del piroscafo riportando gravi avarie. Il piroscafo non ebbe a subire danni. 17 aprile La direzione del giornale «Proletario» viene assunta da Lajoe Domokos. 20 aprile Tra giorni per cura della Direzione dell'Usina del gae di Pola verrà impiantato a Port'Aurea, all'angolo del caffè Stipancich, un nuovo sistema di lampada a gas, sistema a retina «Auer» denominata lampada Ercole, della potenzialità di 500 candele, e ciò in via di esperimento. 24 aprile Grande successo al teatro Ciscutti per l'opera lirica «Emani». 28 aprile Il primo automobile a Pola. Ieri l'altro, nel pomeriggio, percorse per la prima volta le vie di Pola un automobile, appartenente ad un capitano di marina. 9 maggio Il busto di Dante. Si trova in viaggio da Roma a Pola il busto bronzeo di Dante, commesso dal Comitato di giovani allo scultore Ettore Ferrari. Il lavoro si trova chiuso in tre casse e viaggia a piccola velocità. 16 maggio E' arrivato ieri a Pola il busto di Dante. Al busto va unita un'artistica mensola e una targa. 17 maggio Nuovo comandante dell'arsenale. Ieri il Contrammiraglio Guido de Ripper ha ceduto il Comando dell'Arsenale Marittimo al Contrammiraglio Paolo nob. de Pott. 20 maggio Al teatro Ciscutti. La compagnia d'operette italiana Palombi rappresenta «Il venditore di uccelli». 23 maggio Grossa pesca di sardelle. Questa notte, traendo profitto dell'oscuro di luna, i nostri pescatori fecero una grande retata di sardelle. In nove barche ne pescarono oltre 100 mila, che pesano 28 quintali. Stamane si vendevano in pescheria a 16-18-20 per 10 soldi. 30 maggio Il nuovo bagno popolare. Col 1o di giugno si apre il nuovo bagno popolare costruito nei pressi della stazione ferroviaria. Il bagno è fatto per sessanta bagnanti, ha due padiglioni, con doppio dipartimento di maschi e femmine. Ciascun riparto ha decenti sedili, ecc. La spiaggia è formata artificialmente con ghiaia di mare. Una barriera di legname chiude lo spazio occupato dal bagno, il quale nel suo complesso è riuscito egregiamente e si presta assai bene per ogni ceto di persone. L'Ufficio edile municipale ha elaborato apposito regolamento che sarà affisso sugli albi della città. Con la costruzione di questo bagno il municipio ha provveduto saggiamente ad uno degli impellenti bisogni della città e specialmente per il ceto più povero. 10 giugno La chiusura della scuola delle monache dei S.S. Cuori. Un decreto dell'autorità scolastica ha ordinato la chiusura della scuola della monache dei S.S. Cuori, in seguito al fatto che dette monache non avevano un personale insegnante abilitato come lo richiede la legge. 18 giugno Una associazione di beneficenza a Pola. Si è costituito nella nostra città un comitato di cittadini italiani allo scopo di dare vita ad una associazione di beneficenza fra regnicoli, a simiglianza di quelle che si trovano in altre città dell'Austria. 22 luglio Prove di un salvagente. Ieri nel pomeriggio, mentre la banda di marina suonava dinanzi al Palazzo Statoale in riva, il signor Massimiliano Schiiler, macchinista al Casinò Marina, fece in mare una prova dell'apparato di salvataggio di sua invenzione. Tale apparato consiste in una fascia circolare, alla quale è congiunta una scatoletta contenente un preparato chimico che, a contatto dell'acqua, sviluppa un gae che riempie la detta fascia, la quale quindi sostiene sotto le ascelle l'uomo pericolante. Il Schiiler si gettò in acqua da una barca e rimase perfettamente a galla. 26 luglio Si trova nella nostra città un rappresentante dei padri salesiani il quale è venuto a fare le pratiche per statoilirvi qui un istituto salesiano, valendosi di un voto della cessante rappresentativa comunale. 28 luglio Il palazzo dell'arciduca. Come a suo tempo avevamo annunciato riceviamo la conferma di acquisto definitivo da parte dello Stato del palazzo dell'Arciduca Carlo Stefano, al Torrione. Ora il palazzo verrà prontamente adattato per accogliervi gli uffici e le cancellerie del Capitanato, nonché l'abitazione del Capitano Distrettuale. 22 settembre Movimento delle reti telefoniche a Pola. Nello scorso mese di agosto il movimento telefonico a Pola raggiunse 6953 colloqui e quello interurbano 112. 24 settembre Cartoline commemorative per l'occasione dello scoprimento del busto a Dante. Verranno messe in vendita delle belle cartoline commemorative che riproducono nell'intera grandezza della cartolina il busto del poeta collocato sulla mensola e targa. 24 settembre La questione della Valle del Ponte. Secondo notizie venute da Vienna sarebbe risolta. Il Ministero avrebbe approvato la permuta dei fondi erariali della Valle del Ponte con i fondi Savorgnan di via Siana. 28 settembre Circo Zavatta. Questa sera il Circo Zavatta dà la sua prima rappresentazione nel circo eretto in Piazza Verdi. Questo è coperto con tende impermeabili sicché la rappresentazione può aver luogo con qualsiasi tempo. I ottobre Rientrano dalla Cina le navi della Marina da guerra a. u. Pola, Elisabetta, Zenta e Leopard. 7 ottobre L'Imperatore Francesco Giuseppe ordina al Comandante della Marina Ammiraglio de Spaun di far collocare una lapide nella chiesa della Madonna del Mare a Pola a ricordo degli ufficiali e marinai caduti durante i disordini in Cina. 7 ottobre Il Museo dell'i. r. Arsenale di Pola è stato completamente riordinato. Ora vi sono esposti anche i trofei della guerra di Cina, tra i quali due grandi bandiere gialle col drago cinese che sventolavano su Takù.. 20 ottobre Il telefono a Pola. Nel mese di settembre si ebbe a Pola il seguente movimento telefonico: Colloqui in città 6628, colloqui interurbani 108. 22 ottobre Successo della «Carmen» di Bizet al teatro Ciscutti. 2 novembre Il «Rigoletto» di Verdi al Ciscutti. 21 .novembre Al teatro Ciscutti la «Mignon» di Thomas.

Dal numero 1986

del 31/05/1977

pagina 8