DIARIO Una sera al Grion - foto

Didascalia: Urbani, Sette, Calusa, Tagliapietra, Manzoni, Merni Gala vicino Menfalcone al convegno gorizieno è giunto anche Renato Calusa e signora. L'ala sinistra del Grion dei tempi eroici (1920-23) ci -richiama alla memoria il periodo dei pionieri del calcio polese e degli autentici campioni (Vojak, Ostromann, Cidri, Bonivento, Tomich, ecc.) e un episodio legato ella sua fama di bellissimo.. Nel 1926, come si sa, morì Rcdclfo Volantino e Hollywood si mise subito alla ricerca del sostituto come se si potesse sostituire così, di punto in bianco, un attore attorno al quale s'era già creato un mito. Tra i vari candidati ala successione Alberto Rubagliati (il futuro cantante di musica leggera) e Renato Calusa il primo, che con Valentino aveva non poche caratteristiche somatiche affini, restò a lungo in America, ma tutta la sua attività si limitò a una serie innumerevole di provini. Calusa, invece, fu ancor meno fortunato e dovette ben presto rinunciare all'aspirazione di divo Ecco, -la sua potrebbe essere un'esperienza interessante da raccontare. Ci permettiamo di suggerirgli il titolo: Perche non divenni il sostituto di Rodolfo Valentino, EL. TO. Carissimo Pasquale, rispondo con notevole -ritardo alla tua cordiale lettera, anche perché avendo -ricevuto il tuo gentile invito a partecipare all'incontro del é dicembre a Gorizia, ho voluto attendere fino all'ultimo per vedere se mi era possibile assentarmi per qualche giorno. Purtroppo la cosa non è stata possibile causa il lavoro che mi impegna. TI sarò grato se vorrai porgere i miei saluti più cari e tutti i partecipanti che sono certo saranno tanti e malgrado gli anni, sempre giovani. Ti auguro ancora tanto successo per questo incontro di cui E sei reso promotore e ti sono grato per tutto quello che hai sempre fatto per tenere viva Polo, con l'Arena che ho sempre letta. Ti saluto cordialmente Franco Mastropasqua

Dal numero 1921

del 20/01/1976

pagina 18